content
Spazio Soci
Facebook
Instagram
Twitter
Youtube
linkedin
 

Superbonus 110%

LA VIA SOSTENIBILE PER CASA E IMPRESA

Superbonus BccPM

Con il Decreto Rilancio 2020, il Governo ha introdotto il Superbonus 110%, che rafforza l’Ecobonus (riqualificazione energetica) e il Sismabonus (messa in sicurezza antisismica) introducendo la possibilità, per chi ristruttura un immobile aumentandone l’efficienza energetica e/o sismica, di ottenere una detrazione pari al 110% del totale dei lavori eseguiti nell’ambito dei relativi plafond previsti per ogni intervento da ripartire in 5 quote annuali di pari importo (4 anni per i lavori pagati nel 2022). Tale detrazione può essere utilizzata a titolo personale, formare oggetto di trasformazione in un credito d’imposta per un importo corrispondente da cedere ad un istituto finanziario o altro soggetto, o essere trasferita a chi esegue i lavori attraverso il meccanismo cosi detto dello sconto in fattura. L’impresa a sua volta può cedere il credito ottenuto alla Banca, che si impegna a monetizzarlo.
Nello specifico, alcuni interventi di riqualificazione energetica, capaci di conseguire un significativo incremento della prestazione energetica, e gli interventi di messa in sicurezza antisismica consentono di maturare il diritto a beneficiare di una detrazione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) del 110% relativamente alle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 con possibilità di ulteriore proroga sino al 31 dicembre 2022 per i lavori che al 30 giugno 2022 abbiamo superato il 60% della quota di realizzazione.
L’Ecobonus 110% e il Sismabonus 110% si applicano alle prime e seconde case, sia unifamiliari, sia villette a schiera, sia unità immobiliari in condominio. Lo stesso soggetto può ottenere l’ecobonus 110% al massimo su due unità immobiliari. Sono escluse dal Superbonus le abitazioni di tipo signorile, le abitazioni in ville e i castelli, rientranti rispettivamente nelle categorie catastali A1 e A8 e nella categoria A9 se non aperte al pubblico.
Per il riconoscimento del Superbonus, bisogna fare riferimento alla data dell’effettivo pagamento (criterio di cassa) per le persone fisiche, gli esercenti arti e professioni e gli enti non commerciali e alla data di ultimazione della prestazione (criterio di competenza), indipendentemente dalla data dei pagamenti, per le imprese individuali, le società e gli enti commerciali.
In alternativa, il contribuente può optare per un contributo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto fino ad un importo massimo pari al corrispettivo dovuto. Il contributo è anticipato dal fornitore che effettua gli interventi, che recupera un credito di imposta del 110% cedibile ad altri soggetti, compresi istituti di credito e altri intermediari finanziari.
Il Superbonus non è cumulabile con gli altri incentivi riconosciuti dalle norme europee, nazionali o regionali.

AATECH

Nelle attività correlate alla cessione del credito d’imposta o dello sconto in fattura la BCC Pordenonese e Monsile si avvale della collaborazione di Aatech in qualità di asseveratore.
Aatech è una società commerciale che opera da molti anni nel campo della fornitura dei servizi complessi volti alla valorizzazione fiscale e finanziaria di interventi di efficientamento energetico.
Si occupa di prestare un servizio relativo alle attività preparatorie, strumentali e funzionali alle operazioni di cessione del credito di cui agli Art. 119 e ss. D.L. 19 maggio 2020, n. 34 e si fa carico di tutte le incombenze che mettono in connessione il ruolo della Banca cessionaria del credito di imposta con l’impresa ed il cliente finale, accompagnando il cliente (privati, professionisti ed imprese) in tutte le fasi del processo, dalla preventivazione al completamento ed assicurando che l’intervento richiesto nel rispetto dei parametri e dei criteri normativi previsti.
Aatech mette a disposizione un contact center con consulenti esperti su tematiche tecniche e fiscali per aiutare la clientela nel predisporre e raccogliere la documentazione occorrente, fornendo se necessario anche esempi, template e best practice. Inoltre, il servizio di Aatech prevede un supporto per la verifica della documentazione e valutazione di conformità rispetto ai requisiti normativi.

FINANZIAMENTI DELLA BANCA

Nell’ambito degli interventi di riqualificazione energetica e dell’eventuale utilizzo del credito d’imposta la nostra Banca agevola i Clienti e Soci, come segue:

Privati

Concessione di finanziamenti a breve termine durata massima 18 mesi per la gestione dei pagamenti dei lavori prima della definitiva cessione del credito d’imposta.
Concessione di finanziamenti con durata sino a 60 mesi per mantenere il credito d’imposta ed usufruire della detrazione in dichiarazione dei redditi.
Possibilità di ottenere mutui per sostenere le ulteriori spese connesse agli interventi non coperte dalla cessione del credito d’imposta compreso l’acquisto dell’abitazione

Imprese

Concessione di finanziamenti su crediti futuri derivanti da lavori di riqualificazione energetica o di altre agevolazioni fiscali con cessione finale del credito d’imposta derivante dallo sconto in fattura eventualmente concesso ai committenti.


per saperne di più  >>richiedi un appuntamento<<
 

Trasparenza